Archivi categoria: Professione Pet Sitter

difazio

Grazie Emanuela, petsitter del mese di giugno.

Ecco la petsitter che ha stregato i pet e i Petlover di Roma e che si è meritata il premio di Petsitter del mese. Vogliamo conoscerla un po’ meglio? Ovviamente le abbiamo già posto le nostre domande di rito.

Come è nato il tuo desiderio di diventare pet sitter?

Sono una traduttrice da sempre innamorata di cani gatti e anche dei pipistrelli, chedifazio3 salvavo fin da piccola se si impigliavano tra le rose del mio terrazzo.

Il desiderio di provare a trasformare la mia passione in un lavoro, è nato navigando in rete e vedendo un annuncio del vostro portale.

Avendo perso da poco la mia fedele cagnona Kia, presa al canile da cucciola e, poco dopo, la mia adorata e “figlia gatta” di Kia, Sophie, in astinenza da cani e gatti, mi sono iscritta.

Quando ti affidano un animale quali sono le precauzioni che adotti per prendertene cura?

Sono paranoica con gli animali lo ammetto senza remore.

difazio5Considero cani e gatti  sono irresponsabili al pari di un bambino.

Ergo ho provveduto a mettere il mio terrazzo in sicurezza e tolgo dalla loro portata qualsiasi detergente o oggetto che possa essere dannoso.

Con me sono sempre controllati a vista, anche se sono liberi di giocare e  di scorrazzare per casa.

Essere una pet sitter di PetMe cosa significa?

Essere un Pet Sitter per me equivale ad essere una tata, o una badante per anziani. Tre categorie in cui è fondamentale capire con chi si ha a che fare.

È gioia, divertimento ma anche e soprattutto responsabilità. 

È rispettare la natura di un cane o gatto: credo che lo sbaglio peggiore sia umanizzarli.  È conoscenza della loro psicologia e natura.

Sei stata eletta come pet sitter del mese grazie alle ottime recensioni avute dagli utenti. Svelaci il tuo segreto per essere una pet sittermodello.

Non ho segreti particolari. Responsabilità, pazienza e soprattutto amore.

difazio4

Vi è piaciuta Emanuela?  Contattatela qui per affidarle i vostri pelosi!

Io&Leo dormiamo sempre così (1)

Conosciamo Marisa, la petsitter del mese di maggio!

Dopo attenta selezione siamo felici di presentarvi la nuova petsitter del mese! Si chiama Marisa e a maggio si è meritata il titolo di Petsitter a 5 Stelle.

Conosciamola insieme e scopriamo cosa la rende una superpetsitter!

Come è nato il tLeo sguardo tenebroso (1)uo desiderio di diventare petsitter?

Il mio desiderio di diventare petsitter è nato dall’immenso amore che ho per gli animali, di come queste creature straordinarie sappiano essere pure e semplici in un mondo che sta diventando sempre più complicato e violento. Per me, che faccio un lavoro che a volte è molto stressante ed impegnativo, avere questi ritagli dove posso giocare, conquistare la fiducia e perdermi in coccole è non solo molto appagante ma anche terapeutico (tutti dovrebbero avere un cane o un gatto… il mondo sarebbe un posto migliore!)

Thomas che dorme nelle posizioni più strane col suo pupazzo (1)

Quando ti affidano un animale quali sono le precauzioni che adotti per prendertene cura?

Le precauzioni che di norma prendo per prendermi cura di un amico a 4 zampe di solito iniziano con un colloquio conoscitivo con gli umani, dove mi vengono spiegate le attività da fare e dove espongo i miei metodi. Quando inizio con la prenotazione di solito avviso semprLeo adora l'insalata e fa di tutto per rubarmelae con un messaggio le persone quando sto per arrivare a casa loro. Successivamente mi filmo sempre nel momento in cui apro la porta ed invio immediatamente il video (è un modo per dire “ok casa è a posto, la situazione è tranquilla”) questo perché, come chiunque credo, si ha sempre paura di lasciare casa e i propri animali da soli. Nel tempo che sto a casa delle persone, faccio filmati, foto ai gatti/cani, alle varie ciotole che pulisco e riempio con acqua e cibo. A volte forse esagero con l’invio di fotografie e filmati mentre coccolo o gioco, ma a me farebbe piacere ricevere lo stesso “trattamento” nel caso dovessi affidare a qualcuno i miei gatti.

mac-vincitori-398x270

Essere una petsitter di PetMe cosa significa?

Essere petsitter significa avere una grande passione ed è un po’ una “missione” da svolgere…se lo si fa per pura passione è davvero molto gratificante. In un mondo perfetto sarebbe bello non ci fossero più abbandoni, animali sofferenti e persone che per divertimento e per cattiveria fanno male a queste creature.

É anche molto bello conoscere persone che amano i loro animali e che come me li trattano con “figli”.

In più spero tanto che questo sito possa diventare il più possibile un punto di riferimento per le persone che vogliono andare in vacanza e non possono portare i loro amici a 4 zampe. Se si crea un buon circuito, serio ed affidabile, magari si può contrastare di molto gli abbandoni.

Thomas adora la pizza (1)

Sei stata eletta come petsitter del mese grazie alle ottime recensioni avute dagli utenti. Svelaci il tuo segreto per essere una pet sitter modello.

Il segreto per essere una pet sitter modello? Non saprei….io lo faccio perché mi viene proprio spontaneo, non c’è nulla di schematico e costruito…semplicemente è perché lo faccio a cuor leggero.

Volete conoscerla meglio anche voi? Contattate Marisa qui per affidarle i vostri pelosi!

Leo sguardo innamorato (1)

ministero-salute-per-cani

Ciao, sono Daniela, la pet sitter del mese di Aprile!

Maggio è arrivato, portando i primi tramonti da ammirare e una nuova Super Pet Sitter da scoprire insieme a voi. Recensioni a 5 stelle ne hanno fatto la nuova pet sitter del mese e noi abbiamo voluto farle qualche domanda per conoscerla meglio!

FOTO 1 029

Come è nato il tuo desiderio di diventare pet sitter?

È nato per puro caso. E in genere le cose che nascono per caso sono sempre le migliori. Un giorno un’amica mi disse: “Ma se ami così tanto gli animali, perché non ti iscrivi su Petme?”. E io le risposi: “Che cos’è?”. E da lì mi si è aperto un mondo. Un bel mondo. Mi sono iscritta senza grandi pretese, più per gioco che per altro, perché non ero consapevole delle potenzialità di questa piattaforma.

All’inizio non ricevevo molte richieste perché ero nuova e dovevo ancora farmi conoscere. Poi piano piano sono arrivati i miei primi pelosi. E mi sono resa conto che allora era una cosa seria! E oggi a volte, con tanto rammarico, devo rifiutare alcune richieste perché non riesco a gestirle tutte, soprattutto se devo ospitare il peloso a casa mia.

18121709_10212825421854454_6302085328540141623_o

Quando ti affidano un animale quali sono le precauzioni che adotti per prendertene cura?

Mi metto sempre nei panni del proprietario. So cosa vuol dire avere un animale e affidarlo ad altri, dato che ho sempre avuto, in particolare, molti gatti. Quando vivevo a Torino nella casa di famiglia con giardino e alberi adottavo tutti i gatti randagi, in pratica avevo una colonia felina a casa mia. Ero arrivata a quota otto. Poi è arrivato Fragolino, il gatto della mia vita, con cui ho vissuto 17 anni e che venne con me quando mi trasferii a Milano, poi all’estero, e poi di nuovo a Milano, e cui ho dedicato un post del mio blog (il link è anche nel mio pet profilo).

Anche io quando andavo in vacanza dovevo affidarlo a qualcuno e talmente ero ansiosa che alla fine si ritrovò con tre badanti! Quindi, tengo sempre aggiornato il padrone con messaggi, foto e video, tutti i giorni. E forse a volte esagero, tanto che una volta un proprietario, sorridendo, mi disse che un messaggio una volta al giorno era più che sufficiente perché oramai sapeva che il micio con me stava bene. Però per me è importante far star bene l’animale e rassicurare il proprietario.

17917607_10212717949687717_7560652230905213332_oPosso dire una cosa? Tutti gli animali dormono con me nel letto.

Non concepisco un letto senza un gatto. Con i cani ci provo a farli stare nella loro cuccia, ma poi vincono sempre loro: non sono così difficile da prendere in giro! Mi attengo poi scrupolosamente alle indicazioni del proprietario per quanto riguarda per esempio le modalità di somministrazione della pappa. Ma soprattutto lo coccolo tantissimo, e non lo lascio mai solo, grazie anche al fatto che sono spesso a casa.

Essere una pet sitter di PetMe cosa significa?

Significa unire l’utile al dilettevole, la passione per gli animali al lavoro. Non posso nascondere che Petme è per me anche una fonte di guadagno. E la cosa bella è che vengo pagata per fare ciò che mi piace. Cosa si può desiderare di più dalla vita? Io sono una veterinaria mancata.

Mia mamma mi diceva che ero malata, perché non era normale amare così tanto gli animali. Io li amo tutti, nessuno escluso. Purtroppo non ho mai avuto il coraggio di aprire la pancia a un micio. Anche se oramai ho superato gli anta, nutro ancora il sogno di salvare tutti gli animali del mondo. Per i miei gatti ho lasciato due possibili mariti! Gli animali danno tanto e insegnano tantissimo. Ci sono molti libri in merito.

18121362_10212845800203900_4441553012342580759_o

Dal gatto per esempio (sì, insomma, avete capito che ho un amore folle per i gatti) si può imparare a prendersi cura del proprio corpo. Loro dedicano la maggior parte della giornata a lavarsi e a riposare. E quando si svegliano fanno stretching, quello che dovremmo fare noi ogni mattina al risveglio per evitare di rimanere incriccati.

Come pet sitter di Petme poi ho avuto tante occasioni di conoscere belle persone, i proprietari dei pelosi. Con alcune di loro è nata una bella amicizia e anche forme di collaborazioni in altri settori. Guadagni, coccole, amore, relazioni… tutto questo grazie a Petme!

Sei stata eletta come pet sitter del mese grazie alle ottime recensioni avute dagli utenti. Svelaci il tuo segreto per essere una pet sitter modello.

mac-vincitori-398x270

Serietà, puntualità, professionalità, correttezza, onestà intellettuale, amore folle per gli animali.

Se il proprietario mi dice che devo essere a casa sua alle otto del mattino perché è a quell’ora che il micio mangia, sono lì alle otto, non quando ho voglia di andare. Non solo. Quando arrivo mando foto affinché il proprietario possa sincerarsi di tutto. Per me prima di tutto viene il bene dell’animale, poi tutto il resto. Per molti pelosi casa mia è diventata una seconda casa, la loro casa delle vacanze.

Anche loro devono fare vacanza, no? Gli animali percepiscono tutto e non è insolito che i miei pelosi si adattino subito senza problemi. Alla fine l’amore muove l’universo!

E voi petlovers, cosa aspettate a conoscere Daniela e affidarle i vostri pelosi? Leggete qui il suo profilo