FORASACCHI-2

Primavera. Caldo, sole e… forasacchi!

Abbiamo già visto insieme a voi i pericoli che la bella stagione nasconde per i nostri pelosi. La primavera fa rima con passeggiate e primi soli, ma anche con zecche, pulci e forasacchi, pericolose spighette di graminacee che possono davvero arrecare danni al nostro amico fedele. 

forasacchi_cani_pericolo

Lunghe circa 3 cm al massimo, quando sono verdi non rappresentano un pericolo, ma seccandosi durante l’estate diventano due e acuminate, quindi dannose. I forasacchi si trovano soprattutto in campagna, ma anche in città, nelle aree verdi e giardini.

Quando uscite con il vostro peloso, soprattutto se ha un pelo lungo e fitto, prestate molta attenzione perché in pochi minuti potrebbero essere vittime dei forasacchi, che pian piano possono migrare verso la cute o, peggio, verso gli orifizi con conseguenze poco piacevoli.

forasacco

Nello specifico, queste fastidiose spighe possono danneggiare diverse parti del corpo del nostro peloso con diverse conseguenze.

Innanzitutto la cute. Una volta attaccato l’animale, il forasacco penetra dando luogo a un iniziale rossore cutaneo e successivamente potremmo notare la fuoriuscita di un materiale purulento.

Dalla cute il forasacco può continuare il suo cammino verso gli strati muscolari: il nostro peloso sentirà dolore e lo vedremo leccare costantemente l’area della puntura.

foraLe orecchie sono un altro punto debole e una volta che il forasacco le attacca il nostro cane inizierà a grattarsele con veemenza. Se non interveniamo tempestivamente rischieremo il perforamento del timpano!

E che dire del naso? Mentre il nostro peloso fiuta il terreno potrebbe inspirare un forasacco e iniziare quindi a starnutire, che non sempre aiuta ad espellere la fastidiosa spiga, ma a volte ne favorisce il cammino in profondità, tanto da arrivare alla gola e ingerirla.

Se il forasacco colpisce gli occhi il nostro peloso avvertirà dolore e lacrimazione, in casi più gravi una forte congiuntivite! Tenete presente che il suo istinto sarà quello di grattarsi con le unghie… non permettete che avvenga, perché potrebbe arrivare a perforarsi la cornea!

E allora, come evitare i forasacchi? Come difendersi?

Certo, l’ideale sarebbe evitare gli spazi aperti ma davvero dobbiamo rinunciare alla nostra passeggiata? Tenere il nostro cane in casa non è pensabile.

L’unica soluzione è recarsi sempre e tempestivamente dal veterinario. Non possiamo costringere i nostri cani a rimanere in casa o andare in giro con le orecchie fasciate, dobbiamo continuare a vivere le nostre passeggiate insieme con tranquillità ma allo stesso tempo con occhi bene aperti e sempre pronti ad andare dal veterinario.

FORASACCHI-2Dopo la passeggiata controlliamo il nostro amico fedele, cute, orecchie e occhi e spazzoliamolo più spesso, così da prevenire la presenza di forasacchi.

Non rinunciamo a vivere le nostre giornate con i nostri pelosi, ma occhi aperti a quello che la natura offre… come vedete, non è tutto oro quello che luccica!

Condividi 🙂

Commenti