Attenzione ai colpi di calore nei cani e gatti …… anche in casa!

Un po’ di caldo e un’adeguata esposizione ai raggi solari sono benefici non solo per noi, ma anche per i nostri amici a 4 zampe. Se però la temperatura diventa eccessiva, si trasforma in un pericolo. Ecco cosa bisogna sapere per scongiurare i colpi di calore nei cani e gatti….

colpi di calore nei cani e gatti

A soffrire il caldo non sono solo i bambini o gli anziani. Anche cani, gatti e gli animali domestici in generale sono molto più a rischio di ipertermia di quanto non si pensi. Può capitare di vederli mentre si crogiolano al sole sul balcone o in giardino, specialmente i gatti. Quando non ne possono più, in genere decidono in autonomia di spostarsi e di cercare un luogo fresco.

L’importante è lasciare loro libero accesso a zone ombreggiate in modo che possano riportare la loro temperatura corporea nella norma: si sanno regolare da soli. Nonostante questa capacità innata, tenete sempre e comunque d’occhio il vostro amico perché, se ha trascorso troppo tempo al sole e non reagisce al vostro richiamo, allora dovrete intervenire subito portandolo all’ombra e mettendo in atto i consigli che seguono.

Sì ad ambienti freschi

Ricordate che anche in casa cani e gatti soffrono il caldo. Ricoperti di pelo, non possono sudare come facciamo noi umani ,dal momento che non sono dotati delle ghiandole sudoripare che consentono di regolare la temperatura corporea attraverso il sudore.

L’unico modo a loro disposizione per dissipare il calore eccessivo è la traspirazione attraverso la bocca aperta e, nel cane, il caratteristico atteggiamento con la lingua a penzoloni.

Perciò, è indispensabile offrire loro un ambiente fresco e ventilato, magari con l’ausilio di un condizionatore, e una ciotola di acqua fresca sempre a disposizione.

Saranno poi loro a scegliere il luogo più fresco della casa, a sdraiarsi sul marmo freddo o vicino alle finestre con più aerazione.

Marcella Valverde

Condividi 🙂

Probiotici per cani e gatti. Tutti i benefici dei fermenti lattici

Quando si parla della salute ed alimentazione di cani e gatti non si può non partire dall’intestino e dalla flora intestinale. Oggi su PETME parliamo di probiotici per cani e gatti.

Probiotico: cosa significa e che ruolo ha?

Partiamo dai fondamentali. La definizione di probiotico la danno FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura) e OMS (Organismo Mondiale della Sanita).

“I probiotici sono organismi viventi che, somministrati in adeguate quantità, producono una serie di benefici sull’organismo. In particolare, sono in grado di riequilibrare la flora microbica dell’intestino”.

In poche parole, quando si parla di fermenti lattici, si sta facendo riferimento ai probiotici, e cioè di microrganismi che influenzano il microbiota, i batteri presenti nell’intestino.

Che differenza c’è tra microbiota e microbioma intestinale?

Abbiamo capito che i probioti possono essere molto utili per la salute dei nostri animali. Adesso cerchiamo di saperne di più su microbiota e microbioma intestinale.

In pratica sono la stessa cosa, ma vista da due punti di vista diversi.

  • il microbioma indica la totalità del patrimonio genetico posseduto dal microbiota, cioè i geni che quest’ultimo è in grado di esprimere.
  • il microbiota si riferisce ad una popolazione di microrganismi che colonizza un determinato luogo.

Ma per i nostri cani e gatti quali sono i fattori che a livello intestinale influenzano la qualità della popolazione batterica?

  • l’alimentazione,
  • la condizione fisica,
  • l’ambiente in cui vive,
  • i farmaci che ha assunto fin da cucciolo,
  • la qualità del microbiota della madre ecc.

Un punto particolarmente importante da sottolineare è che maggiore è la differenza quantitativa e qualitativa di batteri presenti nell’intestino e maggiore sarà la salute dei nostri amici a 4 zampe. In pratica un intestino con pochi batteri è meno funzionale.

Scritto dalla redazione di PETME

 

Perché scegliere FormaLIFE

FormaLIFE è l’unico mangime complementare dietetico per cani e gatti a particolari fini nutrizionali con azione combinata di

2 Probiotici – Ceppi vivi

  • Lactobacillus acidophilus migliora le condizioni intestinali, aiuta a supportare un sano sistema immunitario e a diminuire l’umidità delle feci di cani e gatti.
  • Enterococcus faecium colonizza l’intestino favorendo la proliferazione dei batteri intestinali utili.

2 Prebiotici – FOS e MOS

  • FOS(Fruttoligosaccaridi) in grado di contribuire a modificare positivamente la microflora intestinale.
  • MOS(Mannanoligosaccaridi) in grado di supportare l’equilibrio intestinale favorendo la rimozione dei patogeni.

Elementi ad azione astringente

  • Acido tannico e tannini hanno la capacità di adsorbire i liquidi in eccesso.

Vitamine e oligoelementi utili in caso di disturbi intestinali.

  • Vitamina A protegge la muscosa intestinale, Vitamina B12 ad azione antianemica, Vitamina E e Zinco chelato supportano un sano sistema immunitario.
Condividi 🙂
corso-per-imparare-ad-addestrare-i-cani

Il cane ha la diarrea. Come usare al meglio i fermenti lattici

Il tuo cane ha la diarrea? Non sai cosa fare quando il tuo cane ha la diarrea? Vuoi scoprire cosa sta provocando questo tipo di malessere?

Le cause potrebbero essere molte: cambi nella sua dieta, intolleranza alimentare, intossicazione, ansia e stress.

La diarrea nel cane è un sintomo che di solito si accompagna ad altri, infatti non è una malattia in sé ma un sintomo che si può gestire una volta scoperta la causa.

Diarrea nel cane – Cos’è

Quando le feci sono molto liquide è il segnale più evidente che il tuo cane soffre di diarrea. Inoltre noterai che il cane fa i bisogni molto più spesso, anche dentro casa, perché non riesce a trattenersi.

Non c’è da sorprendersi se le feci più molli o liquide sono accompagnate da altri sintomi come vomito e flatulenze. Se la diarrea del tuo cane è lieve, si comporterà come sempre e il suo umore sarà sempre lo stesso.

Al contrario, se la condizione è più severa lo vedrai più abbattuto e potrai riscontrare altri sintomi, come la perdita di appetito e di peso.

Le cause principali

Come abbiamo già detto precedentemente, la dissenteria del cane è la conseguenza di un problema gastrointestinale che può essere causato da diversi fattori.

Le cause principali della diarrea nel cane sono:

  • Fattori climatici. Colpi di freddo, colpo di calore.
  • Ingestione di alimenti impropri. Spazzatura, oggetti, alimenti andati a male, animali morti, ecc.
  • Cambiamenti della dieta abituale: troppo cioccolato e in generale zuccheri.
  • Intolleranza alimentare, allergie e reazioni allergiche.
  • Cause di natura emotiva: ansia, stress, nervosismo.

L’uso dei fermenti lattici in caso di Diarrea per cani

Nel caso in cui il tuo cane ha la diarrea potrebbero essere utili i fermenti lattici, che per essere efficaci sui cani devono avere alcune caratteristiche fondamentali.

  1. Devono essere resistenti sia all’acidità gastrica che agli enzimi intestinali del cane;
  2. Devono aderire ai tessuti epiteliali dell’intestino per potersi colonizzare;
  3. Devono aiutare a mantenere sano il sistema immunitario del cane;

Scritto dalla redazione di PETME

Perché scegliere FormaLIFE

FormaLIFE è l’unico mangime complementare dietetico per cani e gatti a particolari fini nutrizionali con azione combinata di

2 Probiotici – Ceppi vivi

  • Lactobacillus acidophilus migliora le condizioni intestinali, aiuta a supportare un sano sistema immunitario e a diminuire l’umidità delle feci di cani e gatti.
  • Enterococcus faecium colonizza l’intestino favorendo la proliferazione dei batteri intestinali utili.

2 Prebiotici – FOS e MOS

  • FOS (Fruttoligosaccaridi) in grado di contribuire a modificare positivamente la microflora intestinale.
  • MOS (Mannanoligosaccaridi) in grado di supportare l’equilibrio intestinale favorendo la rimozione dei patogeni.

Elementi ad azione astringente

  • Acido tannico e tannini hanno la capacità di adsorbire i liquidi in eccesso.

Vitamine e oligoelementi utili in caso di disturbi intestinali.

  • Vitamina A protegge la muscosa intestinale, Vitamina B12 ad azione antianemica, Vitamina E e Zinco chelato supportano un sano sistema immunitario.
Condividi 🙂