La filaria nel Cane. Diagnosi e Cura

La Filaria nel Cane non ha una predilezione di età o di razza, tuttavia sembra che i maschi siano colpiti più frequentemente rispetto alle femmine. Ovviamente, i cani che vivono maggiormente all’aperto sono esposti a un maggior rischio rispetto a quelli che conducono una vita casalinga.

In un articolo precedente (Filariosi cardiopolmonare: un pericolo per cani e gatti) ci siamo soffermati su come i nostri amici a 4 zampe si possano infettare. Oggi la nostra attenzione è rivolta alla diagnosi della filariosi nei cani e alle possibili cure. 

I campanelli di allarme

I sintomi della filariosi cardiopolmonare sono subdoli e non sempre i segni clinici sono immediatamente riconoscibili. La malattia, solitamente,  ha un decorso cronico e asintomatico. Inoltre, prima che diventino evidenti, possono passare anche parecchi mesi dal momento dell’infezione ed essere confusi con quelli dell’insufficienza cardiocircolatoria.

I cani possono apparire affaticati, tossiscono con una certa frequenza, non hanno resistenza agli sforzi fisici. Con il tempo, sviluppano una serie di problemi secondari in grado di comprometterne seriamente la loro condizione fisica. Solo negli stadi avanzati possono comparire edema a carico dell’addome e degli arti, anoressia, perdita di peso, disidratazione. Successivamente, si assiste al cattivo funzionamento del fegato e dei reni che, in caso di mancato intervento del veterinario, porta al decesso dell’animale.

 La Diagnosi

La diagnosi viene formulata a seguito di un semplice esame del sangue. L’obiettivo è rilevare la presenza delle microfilarie nel sangue o degli anticorpi sviluppati dall’organismo infettato in campioni di siero o di sangue. Talvolta, la conferma può arrivare anche da una radiografia che, negli stadi più avanzati, consente di visualizzare un aumento del diametro delle arterie polmonari, oppure modificazioni nella struttura polmonare o, addirittura, lo sfiancamento del cuore nei casi più gravi. Con l’ecocardiografia, invece, è possibile rilevare direttamente la presenza dei parassiti nel cuore, nelle arterie polmonari o nella vena cava.

La Cura

La cura viene impostata in base allo stadio di gravità della malattia e, comunque, in funzione di ogni singolo caso. In linea di massima, viene suddivisa nelle seguenti 3 classi.

  1. Soggetti asintomatici. Sono quelli con una bassa presenza di microfilarie nel sangue e basso titolo anticorpale. In genere il veterinario prescrive farmaci adulticidi che risolvono il problema senza particolari conseguenze dopo il trattamento.
  2. Soggetti con sintomi lievi. Il cane presenta tosse occasionale, scarsa resistenza agli sforzi, rumori respiratori, test antigenici medio-alti. In questo caso si può fare un trattamento con adulticidi, ma associato a farmaci antitrombotici.
  3. Soggetti con sintomi gravi.  Il cane soffre di insufficienza cardiaca, tosse anche a riposo, e dimagrimento. Di solito, a questo stadio, ci si limita a intervenire con una terapia per tamponare l’insufficienza cardiaca. In alternativa si può intervenire chirurgicamente passando attraverso la vena giugulare per eliminare i vermi adulti.

Marcella Valverde

PETME e MIAV insieme per la SALUTE dei nostri Amici Pelosi

Petme e Miav insieme. La Mutua Italiana di Assistenza Veterinaria (MIAV) annuncia una nuova ed importante partnership tra “Dottor Bau & Dottor Miao” (https://www.dottorbauedottormiao.it ) , la prima “Mutua Veterinaria in Italia” a protezione degli animali da compagnia, ed il Gruppo EBANO attraverso le sue controllate Petme (www.petme.it) , la più importante realtà italiana di pet sitting e pet housing e Zampando (www.zampando.com), una tra le più performanti piattaforme ecommerce dedicate ai prodotti consumer per cani e gatti.

PETME e MIAV insieme per la SALUTE dei nostri Amici Pelosi

L’accordo prevede la possibilità per Petme e Zampando di proporre ai propri utenti il servizio “Dottor Bau & Dottor Miao”, il sussidio mutualistico creato da MIAV per tutelare i nostri amici a quattro zampe e assistere le famiglie di cui fanno parte, con coperture a sostegno di cure e degenze veterinarie e di responsabilità per danni a terzi oltre a molte altre dedicate in modo specifico al mondo “pet”.

Da oggi, gli oltre 650.000 proprietari di animali da compagnia iscritti a Petme, Zampando e alla piattaforma di formazione a distanza CEF Animal Care potranno acquistare il servizio di mutua di assistenza veterinaria “Dottor Bau & Dottor Miao” con un semplice click.

Cos’è Dottor Bau & Dottor Miao

“Dottor Bau & Dottor Miao”, è un prodotto MIAV altamente innovativo perchè basato sul concetto di “prevenzione” e di “tutela” a garanzia della cura e del benessere dei nostri amici a quattro zampe quali veri e propri soggetti appartenente al “Nucleo Familiare” degli Associati.

I servizi di assistenza sono ideati per cani e gatti ma, in realtà, pensati soprattutto per rendere meno gravose  le responsabilità legate alla cura e alla gestione degli animali domestici. Tra le coperture offerte, infatti, oltre alle prestazioni veterinarie e alla responsabilità civile per danni causati dai pet,  ci sono anche altri servizi importantissimi. In particolare.

  • Assistenza legale.
  • Spese di pet-housing in caso di ricovero del proprietario.
  • Supporto per le ricerche qualora l’animale si perda.
  • Adozione in caso di morte prematura o invalidità permanente grave del proprietario.

Perchè è essenziale pensare al futuro e al benessere di chi, ogni giorno, ci rende la vita più bella: i nostri amici…con la coda!

Il Gruppo EBANO al servizio di CANI e GATTI

Petme e Zampando sono società entrambe partecipate dal Gruppo Ebano S.p.a.

Petme è la più importante realtà italiana di sharing economy dedicata al mondo degli animali da compagnia.  Il “social petwork”.  vanta 5.000 dog-sitter operativi in tutta Italia per attività di pet-sitting e pet-housing.

Zampando, con oltre 4.000 prodotti delle migliori marche. Consegna in tutta Italia in un momento in cui lo shopping online non è più solo una comodità ma una vera e propria necessità.

Come ci tiene a sottolineare Carlo Robiglio, Presidente e CEO Ebano SpA. “Il settore del Pet per il gruppo EBANO è particolarmente strategico. Il connubio tra competenze digitali e un forte elemento di passione per Cani e gatti ci permette di avere una community ampia e fidelizzata.  Agli amici di cani e gatti offriamo prodotti e servizi di alto livello come quelli proposti da MIAV”.

Le Dichiarazioni del presidente di MIAV Claudio La Rosa 

“Siamo particolarmente orgogliosi di questa partnership con due realtà del mondo pet così importanti e all’avanguardia quali Petme e Zampando; è un ulteriore riconoscimento dei plus che caratterizzano il brand “Dottor Bau & Dottor Miao”, ovvero l’estrema flessibilità del servizio e la semplicità delle modalità di sottoscrizione ed utilizzo, caratteristiche “smart” particolarmente apprezzate da aziende che operano attraverso piattaforme online. Questo per noi è un passo avanti significativo. Ci permetterà di migliorare, estendere e personalizzare ulteriormente le garanzie e le tutele previste per chi aderisce a MIAV”. Conclude Claudio Andrea La Rosa, Presidente di MIAV.

 

4 motivi per cui è importante un pet sitter

Covid-19, dal Belgio la conferma del contagio uomo-animale

Sul rapporto tra Covid-19 e animali c’è ancora molto da capire. I dati emersi, però, evidenziano che nei due cani e nel gatto contagiati a Hong Kong, nei quali si è osservato il passaggio del virus da uomo ad animale da compagnia, l’infezione non ha dato problemi particolari.

In Belgio, invece, un gatto ha sviluppato sintomi respiratori e gastroenterici dopo una settimana circa dal rientro dall’Italia della sua padrona. Gli esami, poi, hanno confermato la presenza della carica virale nelle feci e nel vomito del felino.

Questo elemento, insieme alla sintomatologia clinica, fa supporre che il gatto, dopo essere stato contagiato dalla sua proprietaria, sia andato incontro a un’infezione virale produttiva, cioè accompagnata da un’attiva replicazione del virus.

Vivendo a stretto contatto con un umano ammalato, quindi, è lecito supporre che anche gli animali possano, occasionalmente, contrarre il virus (vedi articolo sul nostro Blog su come gestire gli animali in questa fase così delicata per la nostra vita).

Ci fanno stare bene: ricambiamo!

Il rapporto che si crea con i nostri animali è speciale. Il loro amore ci aiuta a superare anche i momenti più duri.

Un abbraccio al nostro cane o al micio di casa, le coccole che ci scambiamo, i giochi e i momenti di svago trascorsi insieme sono preziosissimi tanto per noi quanto per loro, soprattutto ora che ci sentiamo così indifesi verso un nemico invisibile.

Ma se siamo positivi al Covid-19 o se abbiamo sintomi sospetti, dobbiamo fare un passo indietro e tenere un comportamento virtuoso. Evitiamo effusioni, non facciamoci leccare il viso o le mani, niente nanna sul nostro letto, niente abbracci e vicinanze pericolose. Altro utile consiglio, massima pulizia in casa, per evitare che lecchino anche superfici contaminate.

Al ritorno dalla passeggiata, è importante pulire le loro zampe con le apposite salviettine disinfettanti. Una buona alternativa è lavarle con sapone per animali o con quello di Marsiglia oppure con acqua con un po’ di alcol.

La possibilità che si ammalino anche loro c’è, seppur rara, e non vale la pena rischiare. Il rapporto che si crea con i nostri animali è speciale. Il loro amore ci aiuta a superare anche i momenti più duri.

Un aiuto per chi è in difficoltà

In questo momento di crisi, non è raro che molti animali di casa siano in difficoltà . Capita perché i loro padroni sono in quarantena oppure in ospedale o addirittura deceduti.

In questi giorni molte organizzazioni, tra cui Lav e Leidaa, le Regioni e gruppi di volontari stanno organizzando un servizio di accudimento o di trasferimento in apposite strutture per gli animali coinvolti.

In caso vogliate essere di aiuto o abbiate bisogno di una mano, provate a informarvi su cosa si sta facendo nella vostra zona.

Marcella Valverde