4 motivi per cui è importante un pet sitter

Covid-19, dal Belgio la conferma del contagio uomo-animale

Sul rapporto tra Covid-19 e animali c’è ancora molto da capire. I dati emersi, però, evidenziano che nei due cani e nel gatto contagiati a Hong Kong, nei quali si è osservato il passaggio del virus da uomo ad animale da compagnia, l’infezione non ha dato problemi particolari.

In Belgio, invece, un gatto ha sviluppato sintomi respiratori e gastroenterici dopo una settimana circa dal rientro dall’Italia della sua padrona. Gli esami, poi, hanno confermato la presenza della carica virale nelle feci e nel vomito del felino.

Questo elemento, insieme alla sintomatologia clinica, fa supporre che il gatto, dopo essere stato contagiato dalla sua proprietaria, sia andato incontro a un’infezione virale produttiva, cioè accompagnata da un’attiva replicazione del virus.

Vivendo a stretto contatto con un umano ammalato, quindi, è lecito supporre che anche gli animali possano, occasionalmente, contrarre il virus (vedi articolo sul nostro Blog su come gestire gli animali in questa fase così delicata per la nostra vita).

Ci fanno stare bene: ricambiamo!

Il rapporto che si crea con i nostri animali è speciale. Il loro amore ci aiuta a superare anche i momenti più duri.

Un abbraccio al nostro cane o al micio di casa, le coccole che ci scambiamo, i giochi e i momenti di svago trascorsi insieme sono preziosissimi tanto per noi quanto per loro, soprattutto ora che ci sentiamo così indifesi verso un nemico invisibile.

Ma se siamo positivi al Covid-19 o se abbiamo sintomi sospetti, dobbiamo fare un passo indietro e tenere un comportamento virtuoso. Evitiamo effusioni, non facciamoci leccare il viso o le mani, niente nanna sul nostro letto, niente abbracci e vicinanze pericolose. Altro utile consiglio, massima pulizia in casa, per evitare che lecchino anche superfici contaminate.

Al ritorno dalla passeggiata, è importante pulire le loro zampe con le apposite salviettine disinfettanti. Una buona alternativa è lavarle con sapone per animali o con quello di Marsiglia oppure con acqua con un po’ di alcol.

La possibilità che si ammalino anche loro c’è, seppur rara, e non vale la pena rischiare. Il rapporto che si crea con i nostri animali è speciale. Il loro amore ci aiuta a superare anche i momenti più duri.

Un aiuto per chi è in difficoltà

In questo momento di crisi, non è raro che molti animali di casa siano in difficoltà . Capita perché i loro padroni sono in quarantena oppure in ospedale o addirittura deceduti.

In questi giorni molte organizzazioni, tra cui Lav e Leidaa, le Regioni e gruppi di volontari stanno organizzando un servizio di accudimento o di trasferimento in apposite strutture per gli animali coinvolti.

In caso vogliate essere di aiuto o abbiate bisogno di una mano, provate a informarvi su cosa si sta facendo nella vostra zona.

Marcella Valverde

Condividi 🙂

Commenti